Backgammon.it

La tua guida on-line di backgammon
Oggi è dom 20 ago 2017, 18:32

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 27 messaggi ]  Vai alla pagina 1, 2  Prossimo
Autore Messaggio
 Oggetto del messaggio: come e in che modo
MessaggioInviato: ven 07 lug 2017, 17:06 
Non connesso

Iscritto il: mar 13 mar 2007, 09:06
Messaggi: 2276
….nel frattempo che fiumi di parole inondano la discussione xg grumpy mi chiedo se sarà l'elo a farci crescere oppure il BMepoinonricordo o Eubgf o altre soluzioni...
Rimango perplesso, rifletto e avverto dello scoramento!

La crescita associativa e del movimento BG Italia è proporzionata al numero degli iscritti, il numero degli iscritti cresce in base al coinvolgimento, esso presuppone idee ed iniziative.
Ma dell'elo e di quanto sopracitato a chi interessa? Forse ad ex scacchisti per una loro formazione ludica meritocratica, cosa che nel bg è ampiamente discutibile.
Potrebbe essere che senza tante chiacchere qualcuno passasse ai fatti e non solo parole, tutto fa brodo direbbe il saggio.
Io personalmente tengo più a Cassano di Bari che si sciroppa centinaia di KM per venire ad un torneo che tutto il resto! Tengo al troll (anche se dovrebbe sospendere per un po' la sua attività "contro") Danny che sollecita tutti ad affrontare nuove imprese, Coppa Italia in testa e altre in cassetto. Tengo all'online vera testa di ponte verso il live.
Questi sono fatti concreti di cui abbiamo bisogno, il resto sono particolari e talvolta seghe mentali.
Vi siete chiesti cosa succederebbe se domani io e a ruota cesare smettessimo di interessarci al BG?
Forse converrebbe porsi il problema, non tanto per sostituirci ma per creare aspettative meno fumose e sedentarie dell'Elo.
Il CNB rispecchia l'Italia, sempre più stranieri: a Rimini e a Jesolo sono venuti dalla Macedonia e Bulgaria, abbiamo russi, francesi ed inglesi stabilmente, non sono gambler ma appassionati. E' questa la nostra frontiera? Vogliamo darci una risposta?
Quale soluzione possibile? Vogliamo chiudere i battenti a club che portano 1 solo giocatore su 40 soci oppure andiamo in quel club e chiediamo loro perché non partecipano? Potremmo anche chiederci come mai dei molti giocatori attivi nei club solo una minoranza partecipa ai tornei CNB. Ecco che, a sentir parlare di elo, mi viene il mal di pancia.

Il mio ideale è il gruppo unito: al primo London open partecipammo in gruppo, ci piazzammo 3 nei primi 4 posti. Prima di iniziare feci una proposta che fu accolta, una suddivisione a copertura delle spese qualora si fosse vinto o andati a premio. Questo è lo spirito giusto, il concetto di squadra, quello economico è lo strumento ma ciò che è vincente è l'unione.
Perchè non sostenere chi va a Montecarlo o a Cipro o al Nordic Open? Investirli di una responsabilità che li carica e non li fa sentire soli con xg.
Mannaggia ho perso però ho giocato a 2.4, sticazzi... hai solo perso, pollo!
Ho vinto con tre doppi di fila nel bearoff... bravooooooooooooo!

Quindi amici, io tifo Melzi da sempre, l'ho pure battuto più volte, ma mai ho pensato di giocare meglio di lui, nel backgammon ci sono regole non scritte e vanno intellettualmente riconosciute, non ci vuole un elo a o una statistica, lui è il migliore da anni perché ha una visione completa del gioco, dal money game in poi, e rapidamente fotografa la situazione. Detto questo possiamo fare una classifica in base ai risultati ma qui si ferma la storia, pensiamo a crescere e a porci delle domande, come e in che modo vogliamo procedere?.
Al.


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: come e in che modo
MessaggioInviato: ven 07 lug 2017, 18:07 
Non connesso

Iscritto il: mer 28 mar 2007, 18:39
Messaggi: 1079
alfonso ha scritto:
….nel frattempo che fiumi di parole inondano la discussione xg grumpy mi chiedo se sarà l'elo a farci crescere oppure il BMepoinonricordo o Eubgf o altre soluzioni...
Rimango perplesso, rifletto e avverto dello scoramento!

La crescita associativa e del movimento BG Italia è proporzionata al numero degli iscritti, il numero degli iscritti cresce in base al coinvolgimento, esso presuppone idee ed iniziative.
Ma dell'elo e di quanto sopracitato a chi interessa? Forse ad ex scacchisti per una loro formazione ludica meritocratica, cosa che nel bg è ampiamente discutibile.
Potrebbe essere che senza tante chiacchere qualcuno passasse ai fatti e non solo parole, tutto fa brodo direbbe il saggio.
Io personalmente tengo più a Cassano di Bari che si sciroppa centinaia di KM per venire ad un torneo che tutto il resto! Tengo al troll (anche se dovrebbe sospendere per un po' la sua attività "contro") Danny che sollecita tutti ad affrontare nuove imprese, Coppa Italia in testa e altre in cassetto. Tengo all'online vera testa di ponte verso il live.
Questi sono fatti concreti di cui abbiamo bisogno, il resto sono particolari e talvolta seghe mentali.
Vi siete chiesti cosa succederebbe se domani io e a ruota cesare smettessimo di interessarci al BG?
Forse converrebbe porsi il problema, non tanto per sostituirci ma per creare aspettative meno fumose e sedentarie dell'Elo.
Il CNB rispecchia l'Italia, sempre più stranieri: a Rimini e a Jesolo sono venuti dalla Macedonia e Bulgaria, abbiamo russi, francesi ed inglesi stabilmente, non sono gambler ma appassionati. E' questa la nostra frontiera? Vogliamo darci una risposta?
Quale soluzione possibile? Vogliamo chiudere i battenti a club che portano 1 solo giocatore su 40 soci oppure andiamo in quel club e chiediamo loro perché non partecipano? Potremmo anche chiederci come mai dei molti giocatori attivi nei club solo una minoranza partecipa ai tornei CNB. Ecco che, a sentir parlare di elo, mi viene il mal di pancia.

Il mio ideale è il gruppo unito: al primo London open partecipammo in gruppo, ci piazzammo 3 nei primi 4 posti. Prima di iniziare feci una proposta che fu accolta, una suddivisione a copertura delle spese qualora si fosse vinto o andati a premio. Questo è lo spirito giusto, il concetto di squadra, quello economico è lo strumento ma ciò che è vincente è l'unione.
Perchè non sostenere chi va a Montecarlo o a Cipro o al Nordic Open? Investirli di una responsabilità che li carica e non li fa sentire soli con xg.
Mannaggia ho perso però ho giocato a 2.4, sticazzi... hai solo perso, pollo!
Ho vinto con tre doppi di fila nel bearoff... bravooooooooooooo!

Quindi amici, io tifo Melzi da sempre, l'ho pure battuto più volte, ma mai ho pensato di giocare meglio di lui, nel backgammon ci sono regole non scritte e vanno intellettualmente riconosciute, non ci vuole un elo a o una statistica, lui è il migliore da anni perché ha una visione completa del gioco, dal money game in poi, e rapidamente fotografa la situazione. Detto questo possiamo fare una classifica in base ai risultati ma qui si ferma la storia, pensiamo a crescere e a porci delle domande, come e in che modo vogliamo procedere?.
Al.


Dell' Elo interessa a chi è competitivo, vero è che gli scacchisti lo sono molto. A tennis ci sono anche i campionati dei circoli con i loro rating. Io sono convinto che aiuterebbe, i motivi per cui uno si avvicina ad un gioco sono molteplici, uno vuole che la bravura sia riconosciuta, a bg abbiamo sia il PR che i risultati.

Su Melzi nr 1 mi sembra non ci siano discussioni perchè tutti i parametri portano nella stessa direzione.
Ma nr 2, nr 3, nr10, etc ?

Alla fine però all'estero quello più riconosciuto (più alto nelle votazioni Giants) è Fernando perchè ha il PR più basso.

Da organizzatore Alfonso ovvio che ti interessano più i partecipanti, ma è una cosa complementare. CNB fa anche da federazione che di solito si occupano anche dei ranking/rating, guarda bene il sito del usbgf, ukbgf.
Noi abbiamo un rating che non lo guarda più nessuno anche se fortunatamente qualche buon anima disponibile che lo aggiorna si trova sempre.Io ho provato a fare qualcosa ma purtroppo è passato un anno e non so Stefano Chiosi se farà mai la modifica.

Aggiungo anche: se qualcuno (ente possibilmente) ti dirà un giorno, alla BobMartin, che il bg è gambling, l'esistenza di uno o più ranking a mio avviso aiuterebbe.

_________________
Le persone non sono fatte per capire le probabilità ma il backgammon può aiutare !


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: come e in che modo
MessaggioInviato: ven 07 lug 2017, 20:25 
Non connesso

Iscritto il: mar 13 mar 2007, 09:06
Messaggi: 2276
grazie per la risposta ma non hai proposto nulla.
- dicevo... tante parole ma i fatti li fanno danny e max+andrea.
- hai un progetto bene, ben venga, troverai alleati, non hai un progetto? allora tanto vale diventare un ottimo giocatore che è già un traguardo importante.
- il cnb non è una federazione e non può esserlo perchè manca la materia prima: il volontariato.
- la struttura odierna è perfetta, c'è chi si sbatte e viene ricompensato attraverso il lavoro profuso e porta introiti nelle casse per far sopravvivere il sodalizio.

io so da che parte andare, inseguo un progetto, ogni anno un qualcosa in più, mai in meno. Attenzione parlo come presidente, come organizzatore ho dimenticato come si ragiona.
e voi?


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: come e in che modo
MessaggioInviato: ven 07 lug 2017, 23:11 
Non connesso

Iscritto il: gio 29 lug 2010, 14:05
Messaggi: 603
Io un paio di idee le butto lì, anche se purtroppo non mi sento incluso in quel "VOI" finale.
Quindi vi propongo:
1) Perché non provare a organizzare una 2 giorni disconnessa dal contesto CNB?
ROMA. Campionati italiani assoluti. Per soli italiani. E a reti unificate. Al, Cesare, Osvaldo e Fornasir, abbandonando per un attimo l'ottica legal. Oppure se proprio non volete abbandonarla per l'occasione, va bene uguale, lancio un'idea per gli altri.
La formula va scelta ad hoc, ma il titolo "Campione italiano assoluto" potrebbe essere un buon richiamo per tutti quelli che non riescono, non possono o non vogliono partecipare a un intero circuito. Magari da fare ogni 2 anni, per dare maggior lustro al titolo.
Quote ragionevoli o popolari, UNA sola categoria e ci si autotassa per le coppe, targhe, etc. Oppure ci si autotassa per una campagna di promozione non dico in TV, ma almeno in radio. PREMIO: si trova uno sponsor. Magari un'agenzia viaggi. Io uno interessato a sponsorizzare l'evento potrei proporlo. Al massimo il premio è un rimborso spese.
Per una volta dare più enfasi al titolo che non alla vincita. Per i schei ci sono altri eventi.
Una brutta idea?
Chissà, potrebbe essere uno spunto per ulteriori collaborazioni. Cene insieme e poi da cosa nasce cosa.
Piace?
2) Docenza nelle scuole.
Quali sono i canali per introdurre il gioco su scala nazionale? Ministero della pubblica istruzione.
Presentare un dossier sul gioco enfatizzando solo l'aspetto ludico. Magari introducendo il gioco in sinergia col docente di matematica o di statistica. Gli americani l'hanno fatto. Certo in Italia è un'altra storia ma ci potreste sempre provare.

Notte a tutti (ma non a Florin che devo picchiarlo)

_________________
Per farsi dei nemici non serve dichiarare una guerra: basta dire ciò che si pensa e poi fare ciò che si è detto.
M.L.K. + B.M.


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: come e in che modo
MessaggioInviato: sab 08 lug 2017, 01:12 
Non connesso

Iscritto il: mer 28 mar 2007, 18:39
Messaggi: 1079
alfonso ha scritto:
grazie per la risposta ma non hai proposto nulla.
- dicevo... tante parole ma i fatti li fanno danny e max+andrea.
- hai un progetto bene, ben venga, troverai alleati, non hai un progetto? allora tanto vale diventare un ottimo giocatore che è già un traguardo importante.
- il cnb non è una federazione e non può esserlo perchè manca la materia prima: il volontariato.
- la struttura odierna è perfetta, c'è chi si sbatte e viene ricompensato attraverso il lavoro profuso e porta introiti nelle casse per far sopravvivere il sodalizio.



Io un progetto, il CNB rating l'ho presentato ed è stato anche approvato ma al momento è in stand by, io come sai mi sono offerto di fare del volontariato. Ora cerco una strada alternativa con le statistiche, parlerò con Max perchè il file è suo, io potrei fare annualmente un report come ha fatto lui ai tempi e che mi è piaciuto molto, era la prima volta che ne vedevo uno. Oppure potrei fare una pagina html a mano o un export, impossibile non si trovi una soluzione, magari qualcuno tipo Osvaldo ci può dare un suggerimento. Sinceramente mi sono stufato un pò di quanta apparenza esiste nel mondo del bg, gente che dice basandosi su semplici sensazioni: quello non vince mai, io vinco come quell'altro, etc. Cosi ognuno può vedere dove è prima di fare certe affermazioni, il guaio è che nessuno quasi guarda le belle statistiche di BGrating

Hai usato il termine ottimo giocatore, ci sono dei parametri per definirlo ? Il BMAB lo sta facendo in base al PR, io vorrei usare le statistiche. Se ti riferisci a me dovrei già esserlo perchè BGrating dice che ho 60.9% di vittorie pur con un misero 15 su 36 ai 3p ma con un ottima percentuale del 64,29% ai 7p su 518 (più della metà) partite, frutto in gran parte delle mie 5 ottime regular season al CDBM. Nei playoff non ho raccolto molto (1 titolo ma 4 volte partivo dalle semifinali e una dai quarti) e si vede dal misero 2 su 9 ai 19p, il campione però è comunque basso. Questo è un esempio di leggere le statisiche, abbiamo uno strumento potentissimo che però non viene usato.

Dici che la struttura odierna è perfetta, infatti le cose funzionano bene, a quanto mi risulta del volontariato c'e riguardo le classifiche, Max se ne occupa. Manca la parte rating/statistiche, non è prioritaria ovviamente ma anche qui qualcosa c'e con il BGRating, che viene aggiornato ma caduto in disgrazia purtroppo, e il file di Max.
Riguardo il resto dirò la mia in un altro intervento, spero anche altri facciano lo stesso.

_________________
Le persone non sono fatte per capire le probabilità ma il backgammon può aiutare !


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: come e in che modo
MessaggioInviato: sab 08 lug 2017, 17:54 
Non connesso

Iscritto il: mar 13 mar 2007, 09:06
Messaggi: 2276
Cita:
Io un progetto, il CNB rating l'ho presentato ed è stato anche approvato ma al momento è in stand by, io come sai mi sono offerto di fare del volontariato. Ora cerco una strada alternativa con le statistiche, parlerò con Max perchè il file è suo, io potrei fare annualmente un report come ha fatto lui ai tempi e che mi è piaciuto molto, era la prima volta che ne vedevo uno. Oppure potrei fare una pagina html a mano o un export, impossibile non si trovi una soluzione, magari qualcuno tipo Osvaldo ci può dare un suggerimento. Sinceramente mi sono stufato un pò di quanta apparenza esiste nel mondo del bg, gente che dice basandosi su semplici sensazioni: quello non vince mai, io vinco come quell'altro, etc. Cosi ognuno può vedere dove è prima di fare certe affermazioni, il guaio è che nessuno quasi guarda le belle statistiche di BGrating

SU QUESTO FORUM DUE ANNI FA POTEVAMO LEGGERE LE STESSE OSSERVAZIONI, HAI INQUADRATO IL PROBLEMA E IO STO CON TE MA IN CHE ANNO ARRIVERANNO DEI RISULTATI?

Cita:
Hai usato il termine ottimo giocatore, ci sono dei parametri per definirlo ? Il BMAB lo sta facendo in base al PR, io vorrei usare le statistiche. Se ti riferisci a me dovrei già esserlo perchè BGrating dice che ho 60.9% di vittorie pur con un misero 15 su 36 ai 3p ma con un ottima percentuale del 64,29% ai 7p su 518 (più della metà) partite, frutto in gran parte delle mie 5 ottime regular season al CDBM. Nei playoff non ho raccolto molto (1 titolo ma 4 volte partivo dalle semifinali e una dai quarti) e si vede dal misero 2 su 9 ai 19p, il campione però è comunque basso. Questo è un esempio di leggere le statisiche, abbiamo uno strumento potentissimo che però non viene usato.

BENE E ADESSO?
NESSUNO PENSA CHE TU SUA SCARSO E NESSUNO PENSA CHE TU SIA UN CAMPIONE, QUESTA E' LA MEDIA DEI GIOCATORI ASPIRANTI CAMPIONI. SE VUOI AMPLIARE IN BASE ALLE STATISTICHE CREATI LO STRUMENTO E NOI SAREMO FELICI DI CONFRONTARCI. FALLO!

Cita:
Dici che la struttura odierna è perfetta, infatti le cose funzionano bene, a quanto mi risulta del volontariato c'e riguardo le classifiche, Max se ne occupa. Manca la parte rating/statistiche, non è prioritaria ovviamente ma anche qui qualcosa c'e con il BGRating, che viene aggiornato ma caduto in disgrazia purtroppo, e il file di Max.

A ME RISULTA CHE BGRATING VIENE AGGIORNATO, SONIA SI E' IMPEGNATA, NON HO CONTROLLATO MA MI FIDO.
FEDERAZIONE = VOLONTARIATO, LE MANSIONI SONO TRIPLE, MOLTI IMPEGNI BUROCRATICI E ORGANI AGGIUNTI, IN UN ASSOCIAZIONE E' TUTTO PIU' SNELLO PER FORTUNA. NEL CNB FACCIAMO FATICA A RIUNIRE IL CONSIGLIO, CAPISCI PERCHè UNA FEDERAZIONE E' FUORVIANTE?
OVVIAMENTE SIAMO TUTTI GRATI A CHI DEDICA DEL TEMPO, OGGI HO IMPIEGATO TUTTA LA MATTINATA PER FARE UNA PROIEZONE ATTRIBUENDO PUNTI A TUTTI I GIOCATORI PRESENTI AD UNA MANIFESTAZIONE, MI INTERESSA CAPIRE QUALE POSSA ESSERE LA PRESTAZIONE GLOBALE DI UN PARTECIPANTE AD UN TORNEO SOMMANDO TUTTO CIò CHE HA GIOCATO. QUESTO PER DIRTI CHE SE C'E' CHI FA DEL VOLONTARIATO IL NON MI ASTENGO, FACCIO TUTTO CIO' CHE PORTA CON SE UN INTERESSE COMUNE.
Cita:
Riguardo il resto dirò la mia in un altro intervento, spero anche altri facciano lo stesso.

BENE, QUANDO VUOI!


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: come e in che modo
MessaggioInviato: sab 08 lug 2017, 20:07 
Non connesso

Iscritto il: mer 28 mar 2007, 18:39
Messaggi: 1079
alfonso ha scritto:

SU QUESTO FORUM DUE ANNI FA POTEVAMO LEGGERE LE STESSE OSSERVAZIONI, HAI INQUADRATO IL PROBLEMA E IO STO CON TE MA IN CHE ANNO ARRIVERANNO DEI RISULTATI?

NESSUNO PENSA CHE TU SUA SCARSO E NESSUNO PENSA CHE TU SIA UN CAMPIONE, QUESTA E' LA MEDIA DEI GIOCATORI ASPIRANTI CAMPIONI. SE VUOI AMPLIARE IN BASE ALLE STATISTICHE CREATI LO STRUMENTO E NOI SAREMO FELICI DI CONFRONTARCI. FALLO!



E perchè non sarei un campione ? Perchè non ho mai vinto il titolo CNB ? Lo sai bene che è a bg a volte è questione di un tiro, Bertola è campione di Rimini perchè ha tirato un doppio finale, a volte il Nordic viene deciso da 2 doppi in sequenza. :)

In Italia ho comunque 4 tornei CNB vinti su una cinquantina di partecipazioni, 2 titoli in coppia Davis (per quello che valgono), un titolo CDBM in 5 stagioni. Non ho ancora perso una finale di un torneo importante, mi sono fermato però tante volte in semifinale, una purtroppo al Nordic Open che rimane ancora il miglior risultato raggiunto da un italiano (eh si, ora ho anche la cittadinanza). All'estero quando vado, e non è che ci sono andato così spesso, vinco quasi sempre parecchie partite (4 su 6 a Cipro, 7 su 11 a Gibilterra), sul 60% credo in media ma non è che basta per andare spesso ai premi, poi magari mi capita di fare il botto al warm up a Cipro (organizzato da Eythan con iscrizione) vincendo un tabellone da 256 ai 5p.
A Budapest agli europei ho fatto 6/6 dando un contributo fondamentale ad assicurarci il primo posto nel girone e quindi le semifinali, perdendo poi le altre 2 per le medaglie dopo aver fatto anche il 4to posto nel individuale.

Te le ricordavi queste cose ? Magari ultimamente ho vinto poco nel CNB però a Roma ho vinto il doppio, a Jesolo lo swing, a Rimini il Goodbye.
Le statistiche terrebbero conto di tutti questi risultati ma anche delle sconfitte e numero di partecipazioni, all estero non c'e ancora niente ma in Italia si.

Ora che mi avete fatto arrabbiare (parli anche tu a sensazione come gli altri) certo che lo FARO' e anche da subito, sono ancora più motivato ! :)
Dimmi chi sono allora i campioni (quelli del albo d'oro CNB li conosco già) che pubblico le loro statistiche sia dal BGrating che dal file di Max, se mi date il permesso. Credo avrai delle sorprese, guarda che il 60% è molto difficile da raggiungere, altro che aspiranti campioni Io ho fatto i pochi nomi di chi ci riesce negli Usa e in Italia uguale, bastano le dita di una mano. Comunque c'e tanta ignoranza in questo campo perchè nessuno ci dedica energie, altrimenti bisogna avere notevoli conoscenze di statistica, io l'ho fatto anche per motivi non legati al bg.

Il bgrating è aggiornato ti confermo, grande Sonia ! Manca solo il goodbye di Rimini, quello di Jesolo c'e.

_________________
Le persone non sono fatte per capire le probabilità ma il backgammon può aiutare !


Ultima modifica di Florin il sab 08 lug 2017, 23:51, modificato 1 volta in totale.

Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: come e in che modo
MessaggioInviato: sab 08 lug 2017, 20:37 
Non connesso

Iscritto il: gio 29 lug 2010, 14:05
Messaggi: 603
Wow...un successone le mie proposte :P

_________________
Per farsi dei nemici non serve dichiarare una guerra: basta dire ciò che si pensa e poi fare ciò che si è detto.
M.L.K. + B.M.


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: come e in che modo
MessaggioInviato: sab 08 lug 2017, 22:22 
Non connesso

Iscritto il: mer 28 mar 2007, 18:39
Messaggi: 1079
alfonso ha scritto:
La crescita associativa e del movimento BG Italia è proporzionata al numero degli iscritti, il numero degli iscritti cresce in base al coinvolgimento, esso presuppone idee ed iniziative.

Io personalmente tengo più a Cassano di Bari che si sciroppa centinaia di KM per venire ad un torneo che tutto il resto! Tengo al troll (anche se dovrebbe sospendere per un po' la sua attività "contro") Danny che sollecita tutti ad affrontare nuove imprese, Coppa Italia in testa e altre in cassetto. Tengo all'online vera testa di ponte verso il live.
Questi sono fatti concreti di cui abbiamo bisogno, il resto sono particolari e talvolta seghe mentali.
Vi siete chiesti cosa succederebbe se domani io e a ruota cesare smettessimo di interessarci al BG?
Forse converrebbe porsi il problema, non tanto per sostituirci ma per creare aspettative meno fumose e sedentarie dell'Elo.
Il CNB rispecchia l'Italia, sempre più stranieri: a Rimini e a Jesolo sono venuti dalla Macedonia e Bulgaria, abbiamo russi, francesi ed inglesi stabilmente, non sono gambler ma appassionati. E' questa la nostra frontiera? Vogliamo darci una risposta?
Quale soluzione possibile? Vogliamo chiudere i battenti a club che portano 1 solo giocatore su 40 soci oppure andiamo in quel club e chiediamo loro perché non partecipano? Potremmo anche chiederci come mai dei molti giocatori attivi nei club solo una minoranza partecipa ai tornei CNB.

Detto questo possiamo fare una classifica in base ai risultati ma qui si ferma la storia, pensiamo a crescere e a porci delle domande, come e in che modo vogliamo procedere?.
Al.


Faccio la mia analisi della situazione del bg in Italia:
Parto dall'online che è un successone, quindi la gente che gioca sa del CNB. Ho fatto anche io qualcosina 1 anno fa, una pagina Facebook https://www.facebook.com/search/top/?q=backgammonitalia dove mi arrivano notifiche di visulizzazione/Mi Piace di parecchie persone che non conosco.
Perchè questi non vengono a giocare live, tranne piccole eccezioni ? Come qualcuno ha fatto notare ai tempi, Andrea Garau e non solo, i costi sono abbastanza alti, molti non vogliono spendere per fare un we di bg perchè non abbastanza appassionati del gioco. Mia madre, che è in pensione ma non fa altre vacanze, da appassionatissima li spende volentieri, qualcuno lo salta però.
Ben venga Coppa Italia quindi con un unica trasferta. L'idea di BobMartin di un unico torneo per decidere il campione italiano è anche la mia, l'ho accennata a qualcuno e devo dire che non ho avuto molti riscontri positivi ma i miei argomenti li ho: Prendiamo il ciclismo per esempio, quello che conta sono i Tour, Giro, Vuelta, il mondiale si fa in un unica giornata così come i campionati nazionali che contano poco nel palmares dei forti corridori i quali spesso snobbano. Così anche a sci, scacchi, etc. Io farei partecipare gli italiani semifinalisti dei vari tornei, il miglior intermedio o due, qualcuno del online fino ad un numero chiuso di 16 o 32.

Situazione circoli che non producono giocatori, qui parlo del CDBM a Milano perchè non conosco le altre realtà. Non c'e un reale interesse di avere nuovi giocatori principianti perchè altrimenti le cose sarebbero strutturate in modo diverso. Per giocarci bisogna essere automuniti, disposti a fare tardi, abbastanza forti fin da subito ma anche veloci perchè devi giocare fin da subito con l'orologio. Qualcuno comunque sopravive e poi viene a fare i tornei CNB vedi Mazzinghi, Pettini, Stelian.
Vedrò per l'anno prossimo se fare una serata per nuovi e principianti, una sperimentale l'ho fatta ed ha avuto un buon successo, vorrei avere una sede diversa per vari motivi.
Ho in piano di portare il bg nell'università, sono in contatto con un ragazzo del circolo di scacchi del Politecnico che sa anche giocare a bg, è venuto una volta al CDBM ma idea è di farli giocare fra di loro all'università e io che ci vado ogni tanto. Quando ho chiesto a qualcuno con carica del consiglio che era libero se si vuole occupare un pò di lui perchè io ero in corso di un match la risposta è stata: non ho voglia, e tu che fai, dai ordini ? Alla fine qualcuno si è offerto, il buon Franchino, peccato che anche lui avrebbe dovuto giocare il torneo.Insomma, ogni circolo dovrebbe avere una struttura a mio avviso che si occupi dei nuovi arrivati, io ho parlato un pò con qualcuno degli altri, da Torino ho avuto riscontri positivi. Il CNB dovrebbe monitorare un pò questo aspetto, io mi sono informato un pò per conto mio.

Alfonso, qui non si tratta di fare un progetto perchè quello ha un inizio e una fine, si tratta di seminare per raccogliere chissà quando, gli studenti sono squatrinati tendenzialmente e comunque un beginner ci mette un pò prima di arrivare nel CNB.

_________________
Le persone non sono fatte per capire le probabilità ma il backgammon può aiutare !


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: come e in che modo
MessaggioInviato: sab 08 lug 2017, 22:47 
Non connesso

Iscritto il: mar 03 giu 2008, 12:55
Messaggi: 2200
Florin ha scritto:
alfonso ha scritto:



NESSUNO PENSA CHE TU SUA SCARSO E NESSUNO PENSA CHE TU SIA UN CAMPIONE, QUESTA E' LA MEDIA DEI GIOCATORI ASPIRANTI CAMPIONI. SE VUOI AMPLIARE IN BASE ALLE STATISTICHE CREATI LO STRUMENTO E NOI SAREMO FELICI DI CONFRONTARCI. FALLO!



E perchè non sarei un campione ?

guarda che non si riferiva a te la citazione di Alfonso......ma alla media dei giocatori. il TU era impersonale......"uscite da questo corpo".
altro che io TROLL!!!

_________________
Prima ti ignorano, poi ti deridono, poi ti combattono, poi VINCI (vice-vice-VICE-vice Campione d' Italia)


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: come e in che modo
MessaggioInviato: dom 09 lug 2017, 10:02 
Non connesso

Iscritto il: mar 13 mar 2007, 09:06
Messaggi: 2276
per sommi capi:
Roma 2017: Coppa Italia solo per giocatori italiani. E' un inizio, vedremo il prosieguo.

CNB: si sta internazionalizzando, è un bene o un male? non lo so! cosa ne pensate VOI?
Jesolo 120 presenze tra tutti i tornei di cui ampia partecipazione straniera, Rimini è andata bene con parecchi stranieri, Roma si preannunciano calate dall'Inghilterra & C. oltre ai soliti. Fatto sta che ufficialmente mio sento di ringraziare e inserire tra lo zoccolo duro del CNB come facenti parte dei migliori supporter i francesi, i russi e qualche inglese che puntualmente da anni partecipano ai ns tornei.
Con rammarico.... se gli italiani preferiscono non venire fa parte dello spirito italico, abbiamo un territorio pieno di opere d’arte nell’incuria generale, ciò mi ricorda una scritta sulla barca di un caro amico "chi piscia controvento si bagna le braghe".

CAMPIONI: Florin hai una fissa con questa storia, a me interessano i percorsi di un giocatore. Tali percorsi sono a medio/lungo termine. In Italia abbiamo dei Campioni a livello italiano, purtroppo non internazionali perchè manca la continuità di risultati e di partecipazioni. A mio parere esistono anche gli ex campioni ma in assoluto campione è colui che nei tornei è candidato tra i favoriti. Sono certo che potresti produrmi tutta una serie di dati statistici in cui usciranno dati attendibili in base alle percentuali di partecipazione ma per adesso a me serve capire l'orientamento generale e l'opinione che un pool di esperti ha a riguardo dei singoli. Tempo fa ho criticato i giants perchè inficiati da un criterio di selezione poco attendibile però rimane un ottima idea per avere un orientamento generale.
Sono certo che se porterai alla luce un criterio di valutazione attendibile se ne terrà conto ma per adesso non c'è e se non c'è di che parliamo?
Tu per un periodo eri tra i top italiani, vincevi spesso, poi hai avuto un calo e pure dopo non ti ricordo in ottima salute. Vero è che hai ottenuto buoni risultati all'estero, sporadici. A nulla serve arrivare a metà classifica, devi stare tra i pochi eletti se aspiri al riconoscimento di campione, diversamente rimani un buon giocatore, esperto giocatore, ottimo giocatore, a tua scelta. In buona sostanza ti ritieni un campione?
BORIS: bene le tue proposte, prosegui e portale a buon fine. Fornasir è pienamente all’altezza di dirigere un torneo di questa caratura, i soci CNB ed io con loro saremo felici di partecipare aldilà della legal move di cui ce ne freghiamo ampiamente se un organizzazione non la applica, nessun ostacolo, procedi.
Le idee di Boris e Florin segnano il percorso, poi bisogna percorrerlo e qui necessitano energie e forze fresche, organizzazione e desiderio di fare, così il Bg cresce, diversamente se le idee rimangono sospese il programma CNB prevede un circuito di tornei live mirato al campionato Italiano e l’attività online avente come obbiettivo il Campionato Italiano Online. Posso garantire che non è poca cosa, certo è che si può e deve far di meglio.
Al.


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: come e in che modo
MessaggioInviato: dom 09 lug 2017, 11:39 
Non connesso

Iscritto il: gio 29 lug 2010, 14:05
Messaggi: 603
alfonso ha scritto:
per sommi capi:
Roma 2017: Coppa Italia solo per giocatori italiani. E' un inizio, vedremo il prosieguo.
CNB: si sta internazionalizzando, è un bene o un male? non lo so! cosa ne pensate VOI?
Al.

Ciao Al.
Ammetto di aver frainteso il topic. Avevo capito che esortassi i connazionali a un maggior coinvolgimento e chiedessi loro di aiutarti a sfornare idee per ricompattare la truppa. Il mio intervento era in tal senso.
Tu sei l'unico che a livello nazionale avrebbe la struttura, il know-how e gli agganci giusti per creare l'iniziativa che ho buttato lì. Io cosa vuoi che faccia? Potrò al massimo chiedere se c'è l'interesse del Forna (e la vedo dura) o di Osva (che per essere de Roma è de Roma). Potrò garantire la mia presenza, Tutto qui. Il backgammon non mi piace al punto di attivarmi per un'iniziativa del genere. E a leggere i progetti e le statistiche di Florin sicuramente da oggi mi piacerà un po' di meno. Credevo solo di potermi rendere utile alla causa con un'idea che servisse a ridestare interesse nei giocatori nostrani. E volevo evidenziare la mancanza di una competizione tutta italiana, per soli italiani, appetibile a tutte le categorie,

Il CNB si sta internazionalizzando. E' un bene chiedi?
Secondo me sì. Essendo un circuito APERTO a tutti, aiuta a far scoprire le meraviglie di questo paese. Un peccato aver perso Venezia, ma Roma, Milano, Torino non sono da meno. Hai messo in piedi quasi da solo un prodotto che funziona e di questo devi essere fiero.
Circa la domanda che ponevi su cosa succederebbe se tu e Cesare doveste mollare, be', il deserto prodotto da questa discussione (al di là delle mie sterili visioni utopiche e delle inutili fissazioni di Florin) purtroppo dovrebbe darti il polso della situazione.

_________________
Per farsi dei nemici non serve dichiarare una guerra: basta dire ciò che si pensa e poi fare ciò che si è detto.
M.L.K. + B.M.


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: come e in che modo
MessaggioInviato: dom 09 lug 2017, 14:10 
Non connesso

Iscritto il: mer 28 mar 2007, 18:39
Messaggi: 1079
[quote="alfonso"]
CAMPIONI: Florin hai una fissa con questa storia, a me interessano i percorsi di un giocatore. Tali percorsi sono a medio/lungo termine. In Italia abbiamo dei Campioni a livello italiano, purtroppo non internazionali perchè manca la continuità di risultati e di partecipazioni. A mio parere esistono anche gli ex campioni ma in assoluto campione è colui che nei tornei è candidato tra i favoriti. Sono certo che potresti produrmi tutta una serie di dati statistici in cui usciranno dati attendibili in base alle percentuali di partecipazione ma per adesso a me serve capire l'orientamento generale e l'opinione che un pool di esperti ha a riguardo dei singoli. Tempo fa ho criticato i giants perchè inficiati da un criterio di selezione poco attendibile però rimane un ottima idea per avere un orientamento generale.
Sono certo che se porterai alla luce un criterio di valutazione attendibile se ne terrà conto ma per adesso non c'è e se non c'è di che parliamo?
Tu per un periodo eri tra i top italiani, vincevi spesso, poi hai avuto un calo e pure dopo non ti ricordo in ottima salute. Vero è che hai ottenuto buoni risultati all'estero, sporadici. A nulla serve arrivare a metà classifica, devi stare tra i pochi eletti se aspiri al riconoscimento di campione, diversamente rimani un buon giocatore, esperto giocatore, ottimo giocatore, a tua scelta. In buona sostanza ti ritieni un campione?

Allora: il termine campione già è ambigua, nel bg ha poco senso usarla. Candidato fra i favoriti ? Ok, allora facciamo i primi 2, 3, o 5 o 10 ? Tutti i dati dicono che sarei nei primi 5-6, non so in quale posizione comunque la differenza semmai c'e è minima.
Vuoi basarti sui giudizi ? Certo che in mancanza di dati è un buon metodo se la persona è molto competente e affidabile (non è proprio così per i Giants), facciamo fare le quote a Melzino ? Io lo so cosa pensava 2 anni fa perchè gli ho chiesto di fare la sua graduatoria per la convocazione per gli Europei e ne ho tenuto conto per decidere l'ordine dei boards, dovresti avere anche tu quella mail. In due anni le cose cambiano leggermente, c'e chi studia e pratica di più e chi rallenta.

Vincere il campionato CNB è difficilissimo intanto perchè è uno all'anno, poi bisogna partecipare a più tappe possibili e fare dei buoni risultati per piazzarsi ai primi posti. Qualcuno ci è riuscito più volte, giù il capello, nessun Grumpy ancora ma ci sono riusciti ad arrivare in finale.
Io nei top italiani ci sono entrato fin da subito, ho avuto anche molta fortuna quel anno ed è vero che una flessione ho avuto perchè non ho più studiato e giocato al estero ma i risultati in Italia ci sono sempre stati, le statistiche lo dicono. Anche a livello di PR lo sono, ora abbiano EBIF e un pò backgammonstudio dove i dati sono pochini ma si può capire abbastanza anche dalle partite registrate. Il giorno che tutti i più forti italiani avranno fatto il BMAB avremo un metodo di paragone in più, poi certo è che nessuno potrà dire con certezza se conta più un 1% di percentuale vittorie o un 0.5p di PR.
Questo insomma è il futuro che vedo per l'elite del backgammon, un giorno spero avremmo un unico database mondiale (come tiene la FIDE per gli scacchi) per i risultati live, EBIF invece è già lanciato per quanto riguarda l'online.

Lo so anche io che a nulla serve arrivare a metà classifica. Ma quando sei a una partita o due dai premi non è uno sport fisico o mentale dove dici: ora do tutto ! Se i dadi non aiutano un pò è finita, io provo a chiamarli eh. :)

Ma cosa vuol dire i percorsi di un giocatore ?? Devi guardare il PR allora non i risultati che sono troppo soggetto alla varianza.
Prendi Melzino, anche lui per 1-2 anni ha fatto acqua, la gente ha tendenza di focalizzarsi sul ultimo periodo, la mente umana funziona così.

Sono fissato con queste cose ? Bene, lo dite voi ora, ne riparleremo fra qualche anno. Anche negli altri sport le statistiche vengono usate sempre di più, cosa recente, ma la gente comune non lo sa. Non usarle in un gioco come il bg mi sembra assurdo, il problema è che che il mondo del bg non ha un organismo centrale e comunque un pò ti tempo fa Jerkovic lanciò un sondaggio su cosa usare per il ranking/rating, ci sono opinioni diversi anche fra esperti. Vedremo EUBGF cosa produrrà, comunque per me ci dovranno essere più ranking e così credo sarà perchè la comunità dei backgammonisti è troppo divisa, uno sul PR e uno sui risultati.

_________________
Le persone non sono fatte per capire le probabilità ma il backgammon può aiutare !


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: come e in che modo
MessaggioInviato: dom 09 lug 2017, 16:25 
Non connesso
Avatar utente

Iscritto il: mar 30 ott 2007, 11:56
Messaggi: 1927
Località: milano
Florin, visto che hai voglia di apportare migliorie, cosa ne dici di iniziare a rendere questo forum più leggibile?
Le tue intere citazioni degli interventi appena postati sopra il tuo, sono inutili e dannose. Specie se si legge da smartphone, bisogna scrollare mezz'ora per arrivare al punto. I lettori poi, non sono scemi: se tu rispondi ad Alfonso, quello che ha scritto lui lo hanno già letto poco sopra. Per favore, se proprio non puoi fare a meno delle citazioni, limitale all' essenziale.

_________________
Link a Circolo del Backgammon Milano su Facebook


Top
 Profilo  
 
 Oggetto del messaggio: Re: come e in che modo
MessaggioInviato: dom 09 lug 2017, 18:16 
Non connesso

Iscritto il: mar 13 mar 2007, 09:06
Messaggi: 2276
Boris vanno bene le idee poi bisogna applicarle = lavoro = impegno. Purtroppo faccio un altro lavoro, come tutti, il backgammon è una passione e adesso forse solo un impegno al quale non so rinunciare per motivi affettivi nei confronti di molti e della natura stessa dell'iniziativa.
Ho dato molto e lo farò ancora ma rappresento il passato, come negarlo. Il backgammon ha necessità di crescere in seno ad un gruppo motivato, abbastanza giovane con idee e voglia di impegnarsi. Florin fanno bene le statistiche e l'elo altrettanto aiuta se al centro fluttuano qualche centinaia di giocatori. Nel nostro caso sappiamo tutti chi sono i migliori e non sto a ripetermi.
Leggevo il rating ukbgf...1500 giocatori :mrgreen: nelle varie città ci sono piccoli o grandi club, solo a Londra ce ne sono alcuni. Ovviamente una federazione ci sta tanto quanto un associazione in Italia.
Io mi propongo come traghettatore, fatevi avanti.
al.


Top
 Profilo  
 
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ 27 messaggi ]  Vai alla pagina 1, 2  Prossimo

Tutti gli orari sono UTC + 1 ora


Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 4 ospiti


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  
cron
Powered by phpBB © 2000, 2002, 2005, 2007 phpBB Group. Color scheme by ColorizeIt!
Traduzione Italiana phpBB.it